Finali Campionato Regionale di Categoria – Roma, Stadio del Nuoto 17-22 luglio 2018

Appuntamento finale dell’attività regionale agonistica e i nostri ragazzi hanno portato a casa il bilancio più positivo degli ultimi anni in termini di condizioni di forma, classifiche e record personali.

Mai come quest’anno gli atleti del Vita sono riusciti, in modo pressoché globale, a battersi al loro meglio nelle finali regionali (per le quali si era qualificata la quasi totalità del gruppo).
Anche tre dei maturandi ALESSANDRA DESIDERI , SIMONE DE ASCENTIIS e BENEDETTA MARTA (quest’ultima matura con un anno di anticipo spicca con il suo 95), sono riusciti, nonostante il grande impegno scolastico, a prepararsi e partecipare alle finali con lusinghieri risultati (e due medaglie per Alessandra!).

Si conferma Campionessa Regionale di Categoria VANESSA DI PIETRO con il migliore stagionale sui suoi 50 stile libero, 26″61.

Ottimi riscontri dalla mascotte LUCA MARIN del 2004 , migliorato cronometricamente e risalito nelle graduatorie prepotentemente.
Infrange il “muro” dei 17 minuti EDOARDO SPOLITI nei 1500mt stile libero (16.55″76) . Performances di rilievo quelle di VALERIO GARDINI tra le quali spicca il 2’21″56 dei 200 misti che ha costretto il capitano della squadra EDOARDO CINIGLIO, ad impegnarsi oltremodo nella medesima specialità (che frequenta saltuariamente) per mantenere la leadership di squadra con un 2’20″90.

Ai suoi migliori livelli anche il fratello maggiore GARDINI, CLAUDIO. VIOLA SPOLITI, bloccata nelle ultime settimane da una dolorosa infiammazione alla spalla e orfana della compagna di categoria e fatiche PAOLINA MAZZA (costretta a rinunciare per problemi fisici) in gara ha affrontato stoicamente le sue finali dove, senza l’intoppo, avrebbe potuto sicuramente raggiungere obiettivi ancora più alti. Così come MAJA MASALA, migliorata in tutte le sue prove, ma destinata a salire ancora appena supererà le piccole paure di non riuscire che la colgono al momento della gara!

Timori che conosce bene CARLOTTA GIULIANI, sempre bloccata dall’ansia, e FRANCESCA MURTAS che stavolta è riuscita a mettersi in gioco con maggiore serenità, riportando belle soddisfazioni. Titubanza che non coglie CATERINA D’ORAZI, sempre capace di esprimersi al meglio tranne nel caso che la gara non le piaccia! Così come MARCO PIO FICARRA, che si è tolto l’attesa soddisfazione di scendere sotto gli 1’12” nei 100mt rana, seppure in staffetta.

Esaltante la condotta di gara nei 400mt misti di FABIANA TERRICOLA, altra atleta che in gara si trasforma positivamente e che se impiegasse le stesse intenzioni bellicose in allenamento andrebbe ben oltre il quarto posto, patito di un soffio dal bronzo in un finale incandescente.

L’atleta più in forma, SAMUELE SCANDORZA, pur comportandosi benissimo, combatte ancora con la sua cattiva gestione della gara ottenendo dalle sue forze meno di ciò che potrebbe. Stessa sorte per MARTINA PASSERINI, le cui insicurezze la inducono a comportamenti altalenanti, lasciando inespresso un potenziale esplosivo. Nessun timore, invece, per MARCO ADRIANI che, abituato alle competizioni di Tiro a Volo, ha sparato senza riserve il suo stile libero ottenendo i suoi record personali.

L’attesa prosegue per il talento ancora inespresso di LUCA DE ASCENTIIS che ha però salutato con promesse di cambiamento per la stagione futura.
Un saluto e un ringraziamento vanno alla veterana NOEL BORSHI, forse alla bracciata di addio alla attività agonistica per lasciare spazio alla laurea e al lavoro.

La stagione prosegue per Vanessa Di Pietro, impegnata nei Campionati Italiani il 13 agosto.

admin