Al tintinnio di medaglie si sveglia Paolina!

L’ultima parte delle Finali regionali, quella dedicata alle Finali A dei più giovani, i Categoria Ragazzi, e alle finali B degli Juniores e Cadetti, ha regalato due medaglie e qualche sogno in più.

Paolina Mazza, anno 2003, al suo esordio in questa competizione, dopo una piccola delusione patita nei 200 farfalla, ha deciso di abbandonare la dolcezza del suo nome e di reagire con forza, come il suo cognome le consiglia. Ed ecco il riscatto andato oltre le aspettative: Medaglia d’argento nei 400 stile libero e bronzo nei 400 misti, siglando i suoi migliori tempi. Ora non le resta che sognare un posto nella graduatoria degli ammessi ai Campionati Italiani Giovanili…come lei , attenderà con ansia Flavio Gallo (2001), autore di un vero miracolo nel tornare in acqua a gareggiare a poche settimane da una subdola affezione che lo ha tenuto fermo ai box per lungo tempo. Anche lui, come Paolina, ha fermato il cronometro (nei 200 misti) a pochissimo dal tempo limite che avrebbe consentito di diritto la partecipazione nazionale. Ai loro migliori tempi, seppure di poco, si sono attestati anche Valerio Gardini (2002) nei 100 dorso e Maja Masala (2002) nei 100 farfalla.

Nelle finali b Junior e Cadetti ha nuotato un ottimo 800 stile libero Federica Calderoni (1998). Si sono migliorati anche Luca Carchedi ( 1999) nei 100 farfalla, a letto con l’influenza fino a un paio di giorni prima, Daniele De Prisco (1999) nei 50 dorso, Benedetta Marta nei 200 misti, Vanessa Di Pietro nei 200 stile libero, nella stessa gara Martina Passerini, autrice anche di un ottimo 50 farfalla.

La voglia di migliorarsi e raggiungere traguardi meritati ha contagiato tutti e c’è da fidarsi: tutti aspettano la prossima gara!